News

Bonus cultura, "18App resta ma sarà cambiata"

 

Martedì 26 Giugno 2018

 

Il Neoministro del Mibact, Alberto Bonisoli specifica: "il meccanismo sarà lo stesso, daremo dei soldi ai diciottenni. Poi se saranno solo i diciottenni a prenderli, se ci saranno più controlli, se cambieranno le tempistiche o le modalità ancora non lo so e non voglio deciderlo io".

"Il bonus cultura resta, ma verrà cambiato. Intanto lo devo infilare alla svelta in un decreto legge altrimenti perdiamo i soldi accantonati": così il neoministro del Mibact, Alberto Bonisoli ,si è pronunciato sul destino della misura 18App in favore dei giovani. "Il meccanismo sarà lo stesso, daremo dei soldi ai diciottenni. Poi se saranno solo i diciottenni a prenderli, se ci saranno più controlli, se cambieranno le tempistiche o le modalità ancora non lo so e non voglio deciderlo io", ha detto. "Andiamo a chiedere a chi lo ha già preso o a chi lo vuole prendere e cerchiamo di capire il modo migliore per finanziare la loro fame di cultura, ha concluso il ministro.

Sangalli: "bene la conferma, promuovere il consumo culturale significa investire sul futuro della nostra società"

 

"Oltre ad un beneficio sociale per la diffusione e la promozione culturale, il bonus cultura 18app ha anche un rilevante impatto positivo sulle imprese: fino ad oggi quasi 800mila giovani hanno speso oltre 260 milioni di euro fra libri, musei, concerti, cinema, teatri ed eventi culturali con una ricaduta di quasi il 7% sul fatturato delle aziende. Promuovere – meglio ancora se in modo strutturale – il consumo culturale, soprattutto dei giovani, significa investire sul futuro della nostra società": è quanto si legge in una lettera che il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha inviato nei giorni scorsi al ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Alberto Bonisoli, per esprimere l'apprezzamento per la conferma del bonus 18app. "Tra l'altro – evidenzia Sangalli nella lettera – questa misura negli anni scorsi ha fatto riscoprire a tanti giovani il piacere di frequentare le librerie con un effetto diretto sui consumi culturali essendo stata impiegata per l'80% nell'acquisto di libri. E', dunque, molto importante che anche i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2018 e nel 2019 – quasi 600mila per anno – possano beneficiare di questa iniziativa estremamente utile per la loro formazione culturale".

© 2018 AIRES - Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati
Condominio Duca d'Aosta - ingresso via Napo Torriani 31 - 20124 Milano.
CF:  97418370157 - Telefono :02 67101308 - email: info@airesitalia.it

Il sito web di Aires Italia utilizza soltanto cookie tecnici, anche di terze parti, al solo scopo di ottimizzare l'esperienza dell'utente.